PERCHÉ SANIFICARE? | Ecosistemi
1377
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-1377,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
 

PERCHÉ SANIFICARE?

Operiamo in tutto il nord Italia - 366 6040139

Sei interessato a sanificare il tuo ambiente?

CHIAMACI ORA 366 6040139

PERCHÉ SANIFICARE?

Avere nella propria casa o appartamento agenti patogeni può essere pericoloso per la salute degli ospiti in quanto possono provocare il diffondersi di batteri e malattie.

Abbattere quindi fino al 99,99% la presenza di virus e batteri è particolarmente importante.

I nostri interventi igienizzano e disinfettano le case vacanze e gli appartamenti con metodologie completamente BIO, prevenendo il contagio di malattie e infezioni.

Il nostro è un servizio di sanificazione di aria e superfici basato sull’atomizzazione del perossido d’idrogeno. Tale composto chimico naturale, una volta stabilizzato, consente l’abbattimento della carica batterica in maniera radicale.

L’uso del perossido di idrogeno sotto forma di vapore consente la diffusione dell’agente sterilizzante in maniera perfettamente uniforme e di raggiungere anche i punti più difficili della geometria dell’ambiente, garantendo un abbattimento della carica microbica di 6 Log su tutte le superfici esposte.

Sanificazione accurata in tempi ridotti.

Contattaci per maggiori informazioni.
A causa di questa emergenza del Corona Virus SIAMO SEMPRE APERTI ANCHE DI DOMENICA!

Per sanificare i tuoi ambienti chiama ora: 366 6040139

Recupera il 50% della spesa

L’articolo 64 del Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 stabilisce che: ”… i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione è riconosciuto per il periodo d’imposta 2020, un credito d’imposta nella misura del 50% delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro sostenute e documentate fino ad un massimo di 20.000 euro per ciascun beneficiario…″.